DIARIO DI GRAZIA.IT

ABOUT

Un diario collettivo dove la nostra famiglia di blogger, collaboratori e il network internazionale di Grazia si raccontano.

TWITTER

CONTRIBUTORS

  • Sara Moschini

  • chiara da col

  • Gabriele Verratti

  • Barbara Sallustio

  • Francesca Crippa

  • Sara Reverberi

  • Daniela Losini

  • Michela Marra

  • Grazia.it

  • Grazia International


POST PIÙ LETTI

ARCHIVIO



  • In visita da Massimo Dutti

  • BY Gabriele Verratti
  • Un’occasione unica per conoscere da vicino Massimo Dutti, marchio del gruppo spagnolo Inditex. Prima tappa del nostro viaggio è il quartier generale di Tordera, a due ore di strada da Barcellona. Su oltre 3.000 metri quadrati si concentrano tutte le attività nevralgiche, dal design alla logistica, dalla comunicazione alle ricerche immobiliari per la crescente rete di monomarca. L’architettura degli spazi è moderna, concepita per assicurare  il massimo di luce naturale. I macchinari del reparto distributivo? Efficienti e computerizzati, in grado di “pescare” le richieste dei singoli punti vendita in un magazzino di oltre due milioni di capi, con spedizioni che toccano le 50.000 unità all’ora e che coprono 65 mercati internazionali. Nelle aree di progettazione creativa si lavora fianco a fianco, il programmatore accanto al copywriter, lo stilista con il visual merchandiser, il trend hunter con il fotografo. Non mancano sale di posa che riproducono vetrine e scaffalature interne degli store, per definire la disposizione delle collezioni. C’è pure il set degli scatti, per lookbook e still life da utilizzare sulle pagine del sito web. A Madrid, invece, la sosta privilegiata è nel nuovo flagship store al 48 di Calle de Serrano, via consacrata allo shopping di lusso. Quattro piani che ripartiscono le proposte per l’uomo, per la donna e i più piccoli. Si cammina su marmo italiano, mentre per la boiserie si è scelto un esotico legno di bubinga. Scenografici i lampadari di gusto déco, ma il tocco in più è la vista sul patio-giardino, opera del paesaggista Stefano Baccari. Le richieste sono seguite da inappuntabili addetti alla vendita, eppure chi vuole avere delle informazioni in più può servirsi da solo degli iPad con un sofisticato sistema di catalogo e ricerca. Accanto alle proposte stagionali, rinnovate su cadenza bisettimanale, l’offerta comprende le limited edition e uno speciale servizio di tailoring per la personalizzazione dei capi. Tutto secondo quello spirito di eleganza urbana, dotata di personalità ma mai eccessiva, che da sempre caratterizza l’immaginario estetico di Massimo Dutti.

    © Riproduzione riservata