DIARIO DI GRAZIA.IT

ABOUT

Un diario collettivo dove la nostra famiglia di blogger, collaboratori e il network internazionale di Grazia si raccontano.

TWITTER

CONTRIBUTORS

  • Sara Moschini

  • chiara da col

  • Gabriele Verratti

  • Barbara Sallustio

  • Francesca Crippa

  • Sara Reverberi

  • Daniela Losini

  • Michela Marra

  • Grazia.it

  • Grazia International


POST PIÙ LETTI

ARCHIVIO



  • Spielberg presidente di giuria a Cannes 66

  • BY Grazia.it
  • La notizia è freschissima: Steven Spielberg, acclamatissimo ai recenti Oscar 2013 per la regia di «Lincoln», sarà il presidente di giuria della 66. edizione del Festival del Cinema di Cannes.

    L’anno scorso l’onere e l’onore era toccato al nostro Nanni Moretti, che aveva premiato con la palma d’oro il film di Michael Haneke (che nel frattempo s’è portato a casa un’altra decina di premi) «Amour». È legittimo pensare che stavolta – indipendentemente dai titoli in concorso, di cui non si sa ancora nulla di certo – la scelta ricadrà su qualcosa più nelle corde del regista americano. Possiamo aspettarci di vedere favorite narrazioni distopiche, incontri ravvicinati di qualunque tipo e tematiche legate ai diritti civili, da sempre care a Spielberg.

    Naturalmente esiste già una nutrita speculazione sulle pellicole in gara per la Palma: potrebbe essere un’edizione largamente stelle e strisce con i nuovi titoli di Sofia Coppola, Woody Allen, Jim Jarmusch, Eli Roth e fratelli Cohen. Parte già col piede giusto, data la giuria di Spielberg, «Twelve Years a Slave» di Steve McQueen, il geniaccio già dietro la telecamera di «Shame» e «Hunger».

    Come sempre staremo a vedere, ma quest’anno nella piccola città francese si preannunciano veri fuochi d’artificio.

    Marina Pierri