DIARIO DI GRAZIA.IT

ABOUT

Un diario collettivo dove la nostra famiglia di blogger, collaboratori e il network internazionale di Grazia si raccontano.

TWITTER

CONTRIBUTORS

  • Sara Moschini

  • chiara da col

  • Gabriele Verratti

  • Barbara Sallustio

  • Francesca Crippa

  • Sara Reverberi

  • Daniela Losini

  • Michela Marra

  • Grazia.it

  • Grazia International


POST PIÙ LETTI

ARCHIVIO



  • Zac Efron non è James Dean…

  • BY Grazia.it
  • Il ragazzino bello di «High School Musical» – cantante, ballerino, attore – è cresciuto e ha scelto la busta C: fare l’attore. E lo fa anche bene. Sia nel film presentato al Festival di Cannes, «Paper Boy», dove s’innamora di Nicole Kidman. Sia in «At Any Price» (a ogni costo) in concorso a Venezia.

    Zac interpreta il ruolo del figlio una coppia di agricoltori: Dennis Quaid (l’ex marito di Meg Ryan) e Kim Dickens che ho riconosciuto non per gli altri suoi film ma perché ha recitato in ben 3-dico-3 episodi di «Lost» (che resterà per sempre il mio cult televisivo preferito, nei secoli dei secoli). In «Lost», lei era l’amante di quel gran figo di Sawyer e insieme organizzavano una rapina…  A proposito, ma che fine ha fatto Josh Holloway? Ma sto divagando.

    Allora, Zac Efron ha il ruolo del ragazzo scapestrato e ricorda in qualche modo James Dean ne Il gigante: dicono… Con la differenza che:

    - la location non è il Texas ma l’Iowa (che dev’essere lo stato più noioso degli Stati Uniti)

    - il fratello maggiore (ne «Il Gigante» è Rock Hudson e si sposa Elizabeth Taylor) se l’è data a gambe e scala le montagne in Argentina (come dargli torto?)

    - a fare da sfondo non ci sono i pozzi di petrolio ma i campi di grano (più eco ma cinematograficamente meno glamour!).

    - la storia è abbastanza avvicente (specialmente nella seconda metà del film), ma non è quel bel drammone romantico come «Il Gigante»

    Insomma, «Il Gigante» era tutta un’altra storia, più drammone, più saga familiare, più più più… Però «At Any Price» ha il suo perché (specialmente nella seconda metà) e Zac ci sa fare. Ma non è James Dean.

    Simona Coppa